GEC – Games per l’Educazione Civica

Il percorso di Educazione Civica attraverso il gaming

Contesto e motivazione

GEC – Games per l’Educazione Civica nasce dall’esigenza di spingere i giovani ad interessarsi della realtà che li circonda per sviluppare “la capacità di agire da cittadini responsabili e di partecipare pienamente e consapevolmente alla vita civica, culturale e sociale della comunità nel rispetto delle regole, dei diritti e dei doveri” (articolo 1, comma 1 della Legge del 20 agosto 2019, n.92). Le tematiche che si intendono sottoporre ad analisi riguardano il concetto di cittadinanza attiva e legalità intesa come tutela dei valori costituzionali e dei diritti inalienabili dell’uomo e del cittadino, lotta alle mafie e rispetto dell’altro, salute e benessere fisico ed emotivo, educazione ambientale e sviluppo ecosostenibile. Il percorso formativo si propone dunque di far comprendere agli studenti l’importanza di una partecipazione civica consapevole e attiva per il futuro del nostro Paese attraverso metodologie didattiche innovative, tra cui il Game Based Learning ovvero l’apprendimento tramite il gioco.

In particolare si punta ad evidenziare ed a potenziare le i finalità dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 25 settembre 2015.

Tutte le azioni sono finalizzate ad alimentare e rafforzare il rispetto nei confronti delle persone, degli animali e della natura.

Destinatari

Alunne/alunni del primo, secondo e terzo anno degli Istituti Superiori di I Grado.

Contenuti

Il Percorso Formativo affronta le 3 tematiche suggerite dalle Linee Guida per l’Insegnamento dell’Educazione Civica, ovvero:

  • LA COSTITUZIONE , diritto, legalità e solidarietà;
  • SVILUPPO SOSTENIBILE, educazione ambientale, conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio;
  • EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA DIGITALE.

Di seguito alcuni tra gli argomenti affrontati:

  •  La Costituzione e i Diritti Umani;
  •  Le Istituzioni dello Stato, l’unione Europea e gli Organismi internazionali;
  •  elementi fondamentali di diritto e diritto del lavoro;
  •  Educazione alla legalità e contrasto alle mafie;
  •  educazione al rispetto e alla valorizzazione
    del patrimonio culturale e dei beni pubblici  comuni;
  • Bullismo e Cyberbullismo;
  • Uso consapevole del web, dei videogiochi e dei social network;
  • Rispetto degli altri e delle regole nello sport – Fair Play;
  • Salute e Benessere fisico ed emotivo e corretta alimentazione;
  • Tutela delle produzioni ed eccellenze territoriali;
  • Fair Play;
  • Educazione al volontariato e alla cittadinanza attiva;
  • Valorizzazione delle eccellenza territoriali e agroalimentari 
  • Educazione stradale;
  • Formazione di base in materia di protezione civile; 
  • Educazione ambientale, sviluppo eco-sostenibile e tutela del patrimonio ambientale, delle identità’, 

Metodologie

  • Game Based Learning (GBL);
  • Learning by doing;
  • Cooperative Learning;
  • Peer education.

Obiettivi didattici

  • Accrescere le proprie conoscenze relativamente alle tematiche affrontate sviluppando capacità di analisi critica, essendo stimolati a dare dimensione concreta alla propria esperienza e capacità riflessiva;
  • Applicare le proprie competenze in contesti non standardizzati sperimentando didattiche alternative;
  • Dare risalto alle proprie esperienze personali, scolastiche, territoriali attraverso il gaming, workshop ed esercitazioni pratiche;
  • Integrare il sapere con il saper fare e il saper essere.

Obiettivi trasversali

  • Imparare giocando;
    Imparare a lavorare in gruppo in maniera sana e costruttiva;
  • Acquisire competenze relazionali comunicative e organizzative;
  • Sviluppare capacità di problem solving;
  • Accrescere il senso di responsabilità eresilienza.

modalità di svolgimento e durata

Il Percorso garantisce 33 ore per ogni anno, da svolgersi in modalità webinar, FAD, in presenza presso l’Istituto di appartenenza e/o per alcuni moduli in modalità residenziale partecipando all’ Evento “Cittadella della Legalità” e Wellness & Fair Play Camp.

Il percorso è così strutturato

1° anno

Tematiche di legalità, cittadinanza e costituzione

2° anno

Tematica benessere fisico ed emotivo

3° anno

Competenze trasversali e orientamento

Elementi di innovazione

GEC- Games per l’Educazione Civica utilizza la metodologia del Game Based Learning (GBL) che prevede l’apprendimento attraverso il gioco utilizzato come strumento innovativo per raggiungere obiettivi educativi. Il gioco applicato alla didattica consente agli studenti di apprendere gli argomenti in maniera più coinvolgente, favorisce il pensiero critico e computazionale e promuove la collaborazione nel gruppo classe.
Il MIUR incentiva da tempo l’utilizzo del gaming e di altre tecnologie digitali come percorsi di apprendimento curricolari ed extracurricolari di didattica innovativa ( Piano Nazionale Scuola Digitale).
Gli studenti inoltre partecipano ad una sana Competizione che mette a confronto in primis le classi all’interno dello stesso Istituto Scolastico, e in un secondo momento gli studenti degli Istituti Superiori di I Grado d’ Italia che partecipano al Percorso.